Disclaimer
Scambio banner
Contattaci
Forum
Associazione
Cooperativa Biosphaera
5 numeri pubblicati, 22 articoli nel database, 90 immagini in archivio. Sito in versione BETA. Problemi nella visualizzazione? Clicca qui.


Miscellanea I

Precedente - 1 2 - Successiva

Anthias_squamipinnis,_001,_001.jpg
Maschio di Pseudianthias squamipinnis in natura. (Vito Lorusso)

Salvinia natans

Salvinia natans (Linneo 1753), detta erba pesce, è una felce galleggiante appartenente alla famiglia delle salvinacee, all’ordine delle idropteridali, e alla classe dei filicopsidi. Possiede un fusto orizzontale, sottile, di colore verde chiaro, che arriva fino a 20 cm di lunghezza; si origina da un corto rizoma che si trova sulla superficie dell’acqua. Dal fusto si diramano trofosporofilli ellittici che arrivano massimo a 4 cm di lunghezza e sono disposti equamente rispetto all’asse del fusto; dal nodo, dal quale si originano 2 trofosporofilli, si forma anche un trofofillo modificato orientato verso il basso ed immerso completamente nell’acqua; esso ha aspetto e funzione di una radice, e proprio attraverso questo la pianta assorbe le sostanze nutritive.

La parte superiore delle foglie è ricoperta da una peluria bianca che le rende idrorepellenti. Salvinia natans produce sporocarpi sulla faccia dorsale della foglia (quella immersa nell’acqua); essi contengono le spore che cadranno sul fondo dove resisteranno ai mesi invernali per poi svilupparsi in primavera. Queste piante si propagano anche attraverso una modalità di riproduzione vegetativa: la divisione dei rizomi. Sono diffuse in Europa, Africa settentrionale, Asia subtropicale; oggi sono ovunque in regresso a causa dell’eutrofizzazione delle acque di cui possono essere un sensibile indicatore biologico. Questa pianta si rivela molto utile nel caso in cui si vogliano creare delle zone ombreggiate in acquario o in laghetto; necessita di acque relativamente dure, si adegua a temperature che vanno dai 10 ai 30° C, sopravvive in acque con pH compreso tra 5 e 9 e richiede una buona illuminazione.

Pseudanthias squamipinnis

Pseudanthias squamipinnis Peters 1855, comunemente detto pesce lanciere, appartiene alla famiglia dei serranidi e all’ordine dei perciformi. E’ un pesce di forma allungata, arriva ad una lunghezza di 15 cm , è caratterizzato da scaglie evidenti; il suo corpo ha una tonalità rosa - dorata, con riflessi metallici. Caratteristica peculiare di questa specie è una banda arancione che scaturisce dalla parte superiore della bocca, attraversa la base inferiore del bulbo oculare e termina alla base della pinna pettorale. Esiste un importante dimorfismo sessuale per questa specie: i maschi infatti sono in media più grandi di qualche centimetro, hanno sfumature violette, il terzo raggio della pinna dorsale molto più allungato, e inoltre le pinne dorsale, ventrale e anale hanno nel maschio una estensione marcata verso l’alto. In natura si trova nelle zone tropicali dell’Oceano Indiano e Pacifico (Mar Rosso e Arcipelago Indo - Pacifico), vive in branchi composti da centinaia di individui, e trova rifugio nelle barriere coralline rivolte verso il mare aperto. Questo pesce è ermafrodita proterogino: normalmente maschi e femmine sono in rapporto 1 a 10; le femmine hanno però la capacità di attuare metamorfosi sessuale per stabilire equilibri più favorevoli tra i due sessi. Il processo di inversione sessuale può essere attraversato da individui femmine di dimensioni maggiori o uguali a 5 cm, nei quali in un primo tempo coesistono la colorazione della femmina ed i caratteri tipici del maschio, come il raggio allungato della pinna dorsale. Questo pesce necessita di acque a temperature comprese tra 26 e 28° C e un pH di circa 8; trova beneficio nella convivenza con altri individui, ed è quindi consigliabile allevare piccoli branchi in vasche maggiori di 1 m di lunghezza. L’allevamento deve essere effettuato in vasche di barriera con numerosi invertebrati e nascondigli.

Jacopo D'Ercole

Precedente - 1 2 - Successiva

01 marzo 2012
Sospensione delle attività redazionali e chiusura del forum.
27 agosto 2010
Aggiunti pulsanti di facebook.
14 maggio 2010
Pubblicato nuovo articolo: Alimentazione in cattività di Testudo hermanni - parte terza, di Fabrizio Fioravanti.
14 ottobre 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
12 aprile 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
05 febbraio 2009
Aggiunta nuova collaborazione: Cooperativa Biosphaera.
20 dicembre 2008
Pubblicato nuovo articolo: Biologia ed allevamento della formica Crematogaster scutellaris, di Serafino Teseo.
11 ottobre 2008
Riorganizzazione del forum.
23 giugno 2008
Riapertura del forum.
27 marzo 2008
Chiusura temporanea del forum.
13 marzo 2008
Pubblicato nuovo articolo: Miscellanea II, di Annalisa Plaitano.
27 febbraio 2008
Aggiornato lo staff.
Archivio news
Sito on-line da maggio 2007, versione 6.0 (BETA).
Sito scritto in php. Questo sito lavora con MySQL. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox 2.0. Sito ottimizzato per Internet Explorer 7.0.