Disclaimer
Scambio banner
Contattaci
Forum
Associazione
Universo acqua
5 numeri pubblicati, 22 articoli nel database, 90 immagini in archivio. Sito in versione BETA. Problemi nella visualizzazione? Clicca qui.


Allevare Symphysodon aequifasciatus in acquario
Symphysodon_aequifasciatus,_001,_001.jpg
Le varietà pigeon blood (in basso a sinistra) e turchese (in alto). (Serafino Teseo)

Tra le specie che sembrano avere maggior successo abbiamo innanzitutto caraciformi come Paracheirodon axelrodi, meglio conosciuto come “cardinale”, e Prionobrama filigera; poi alcune specie del genere Hemigrammus, ovvero H. erythrozonus, H. bleheri, H. pulcher, H. rodwayi e H. rhodostomus. Alcune specie del genere Hyphessobrycon, come H. herbertaxelrodi, H. bentosi e H. erythrostigma; poi ancora tra i caraciformi Inpaichthys kerri, Hyphessobrycon megalopterus, Nematobrycon palmeri, Petitella georgiae, Thayeria boehlkei, Thayeria obliqua e Nannaethiops unitaeniatus, nonché gli interi generi Copella e Nannostomus.Tra i non Caraciformi invece citiamo i ciprinidi Puntius cumingi, P. pentazona, P. titteya, Trigonostigma espei, T. eteromorpha, T. hengeli, Rasbora pauciperforata, R. vaterifloris, il pecilide Procatopus nototaenia, il siluride Kryptopterus bicirrhis.

Tutte queste specie possono essere nutrite con mangime in compresse per pesci tropicali, oltre al cibo fresco che va somministrato ai discus. Buoni compagni di vasca sarebbero anche alcuni caracoidei, se non fosse per la loro natura vegetariana che li porterebbe a nutrirsi delle piante che sono spesso presenti negli acquari per discus, anche se assenti nel loro habitat naturale. Tra questi pesci ricordiamo i generi Anostomus, Abramites e Leporinus, nonché i “piranha erbivori” Myleus, Mylossoma e Metynnis. Lo stesso discorso vale anche per Hyphessobrycon anisitsi e Hyphessobrycon scholzei. Consigliabili sono invece Chilodus punctatus, il quale foraggia esclusivamente sul fondo e può essere facilmente tenuto in ottime condizioni in gruppi di 5 - 6 esemplari, e Crenuchus spilurus, che, se tenuto in vasche grandi (e quelle per discus devono esserlo), non è particolarmente aggressivo o territoriale. Come già detto, particolarmente indicate alla convivenza con i discus sono le specie di superficie, che nella maggior parte dei casi hanno una dieta basata sugli insetti che cadono in acqua o che passano nei pressi di essa. Ovviamente, per scegliere questo tipo di coinquilini, si dovrà possedere una vasca coperta, o perlomeno dotata di una qualche recinzione anti - fuga.

Tra le specie di superficie, le più indicate sembrano essere quelle della famiglia gasteropelecidi, vale a dire i pesci accetta sudamericani, come Carnegiella, Gasteropelecus e Thoracocharax, nonché i ciprinidi asiatici del genere Chela.

Molto frequenti negli acquari per discus sono i pesci di fondo, per i quali deve essere fatta un’attenta selezione: essi infatti vivono in una zona che è molto spesso frequentata dai nostri ospiti d’onore, e possono facilmente rappresentare un pericolo soprattutto per gli avannotti.

Se consideriamo valida la distinzione puramente acquaristica tra pesci di fondo “spazzini” e “mangia - alghe”, tra i primi merita una segnalazione l’ampio genere Corydoras, pacifico e socievole al punto giusto per non infastidire troppo i discus; tra i cobitidi, invece, ottimi compagni di vasca possono essere i rappresentanti del genere Pangio, mentre sono sconsigliabili quelli del genere Botia e Chromobotia, troppo vivaci e voraci. Per gli alghivori, invece, sorge un problema di aggressione diretta ai danni dei discus: da numerose ed autorevoli testimonianze si evince che alcuni generi, come Otocinclus e Ancistrus, si attaccano occasionalmente alla pelle dei discus, coperta di abbondante (e nutriente) muco specialmente nel periodo delle cure parentali. C’è inoltre una motivazione ecologica a fare di molti mangiatori di alghe improbabili compagni dei Symphysodon, ovvero la loro scarsa affinità e adattabilità ad acque calde e calme.

Di solito, infatti, questi pulitori vegetariani vivono in acque turbolente, fresche e ben ossigenate; e non è poi da tralasciare il fatto che questi pesci spesso raggiungono una mole discreta, che non si accorderebbe con la timidezza dei Discus e con la loro esigenza di acque pulite. Sono quindi sconsigliati i generi Hypostomus, Glyptoperichthys e Liposarcus, mentre più adeguati saranno Peckoltia, Farlowella e Sturisoma, nonché Crossocheilus siamensis. I Symphysodon possono essere tenuti anche con altri ciclidi, ma anche in questo caso devono essere fatte alcune distinzioni: innanzitutto vanno scartati quelli dei grandi laghi africani, nonché i grossi e territoriali generi sud e centro - americani. Buona compagnia sarà offerta dai ciclidi nani e, in vasche ampie, dagli scalari (Pterophyllium spp.).

Per i primi si deve tenere a mente che si ha a che fare con pesci piccoli ma territoriali: perciò i generi sudamericani Apistogramma, Microgeophagus, Nannacara e Laetacara, e quelli africani Anomalochromis e Nanochromis, dovranno essere tenuti in considerazione solo se si possiede una vasca abbastanza grande.

Per la convivenza con i Pterophyllium, invece, la questione non è solo relativa alla territorialità: molti acquariofili sostengono che i due generi si contagino a vicenda con svariate malattie, ma il problema non dovrebbe sussistere se ci si rivolge ad allevatori professionali o ad importatori che tengono i nuovi arrivati in quarantena per un tempo sufficiente.

01 marzo 2012
Sospensione delle attività redazionali e chiusura del forum.
27 agosto 2010
Aggiunti pulsanti di facebook.
14 maggio 2010
Pubblicato nuovo articolo: Alimentazione in cattività di Testudo hermanni - parte terza, di Fabrizio Fioravanti.
14 ottobre 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
12 aprile 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
05 febbraio 2009
Aggiunta nuova collaborazione: Cooperativa Biosphaera.
20 dicembre 2008
Pubblicato nuovo articolo: Biologia ed allevamento della formica Crematogaster scutellaris, di Serafino Teseo.
11 ottobre 2008
Riorganizzazione del forum.
23 giugno 2008
Riapertura del forum.
27 marzo 2008
Chiusura temporanea del forum.
13 marzo 2008
Pubblicato nuovo articolo: Miscellanea II, di Annalisa Plaitano.
27 febbraio 2008
Aggiornato lo staff.
Archivio news
Sito on-line da maggio 2007, versione 6.0 (BETA).
Sito scritto in php. Questo sito lavora con MySQL. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox 2.0. Sito ottimizzato per Internet Explorer 7.0.