Disclaimer
Scambio banner
Contattaci
Forum
Associazione
Cooperativa Biosphaera
5 numeri pubblicati, 22 articoli nel database, 90 immagini in archivio. Sito in versione BETA. Problemi nella visualizzazione? Clicca qui.


Allevare Symphysodon aequifasciatus in acquario
Symphysodon_aequifasciatus_[Pigeon blood],_005,_001.jpg
L'iride del discus è in genere rosso intenso. (Serafino Teseo)

Descrizione

Il genere Symphysodon presenta un corpo molto compresso in senso latero - laterale, con lunghe pinne dorsale e anale. Le pinne pelviche sono piuttosto avanzate verso la testa e di forma lunga e sottile. La dentatura è costituita da pochi elementi, che si trovano nel punto in cui le mandibole s’incontrano; proprio da questa caratteristica viene il nome Symphysodon, che significa “dalle mascelle cresciute insieme”. Il corpo è completamente ricoperto di scaglie e da un abbondante strato di muco, specialmente nel periodo post - riproduttivo. La linea laterale è divisa in due segmenti come nella maggior parte dei ciclidi.

Per quanto riguarda la livrea, essa presenta sostanziali differenze nelle due specie: mentre in S. discus troviamo linee verticali scure ai lati del corpo, con la linea mediana di colore più intenso, in S. aequifasciatus non si notano differenze nell’ampiezza e nell’intensità delle linee. Naturalmente esistono ulteriori differenze di colorazione nelle varie sottospecie; inoltre vengono regolarmente pescati ibridi naturali dalle colorazioni più varie. L’iride dei Discus è di solito rosso sangue, anche se sono state selezionate varietà in cui questa parte dell’occhio è bianca.

Allevamento in acquario ed abbinamenti con altri pesci

Per quanto riguarda l’allevamento dei Symphysodon in acquario, si può dire che per molti anni questo genere è stato riservato agli acquariofili più esperti e intraprendenti, nonché con una certa disponibilità economica. Questi pesci, infatti, richiedono una quotidiana ed intelligente attenzione, sia per la delicatezza fisica propria del genere, sia per la loro sostanziale difficoltà a condividere la vasca con la maggior parte dei pesci comunemente in commercio.

E’ tuttavia da premettere che proprio quest’ultima caratteristica è dovuta essenzialmente a due motivi: innanzitutto c’è una ragione ecologica, ovvero i biotopi nei quali normalmente questi pesci sono presenti non annoverano che un limitato numero di siluriformi e caraciformi.

Il secondo motivo è invece legato al fatto che la quasi totalità dei discus in commercio proviene da allevamenti, quindi non è mai stata a contatto con altre specie di pesci. La convivenza in vasca, perciò, deve essere sapientemente organizzata dall’acquariofilo in modo da non arrecare troppo disturbo all’ospite più importante.

Una buona premessa per il mantenimento in acquario dei pesci del genere Symphysodon è innanzitutto una vasca di adeguate dimensioni: il volume minimo consigliato è infatti di 200 l.

E’ inoltre da tenere in considerazione che il pesce viene allevato in maniera ottimale se tenuto in vasche monospecifiche, ma è comunque possibile scegliere diverse specie che presentano un alto livello di compatibilità con esso. Ottima compagnia per i discus è infatti quella di piccoli pesci di branco, che non siano naturalmente troppo turbolenti o voraci: capita spesso, infatti, che durante la somministrazione dell’alimento, i discus vengano sopraffatti da coinquilini più rapidi e meno timidi, in una situazione che il buon acquariofilo deve evitare assolutamente.

La scelta dei coinquilini del Symphysodon aequifasciatus deve quindi ricadere su specie socievoli ma tranquille, che naturalmente condividano anche le condizioni ottimali di temperatura, pH e durezza dell’acqua. Essenzialmente sono consigliabili quelle specie che condividono il biotopo naturale del discus, e saranno preferibili quelle di dimensioni ridotte, che non rappresentino una reale minaccia per il pesce in questione. Tuttavia non si deve esagerare per quanto riguarda la minutezza dei coinquilini, in quanto i discus finirebbero per cibarsene. Altra cosa che fa molto comodo tenere in considerazione è che il genere Symphysodon preferisce vivere a metà della colonna d'acqua; perciò buoni compagni di vasca saranno quei pesci che passano la maggior parte del tempo sul fondo o alla superficie. Un’ampia gamma di specie compatibili con il discus è inclusa senza dubbio tra i caracidi, che nel bacino del Rio delle Amazzoni sicuramente non mancano; introducendo in acquario gruppi di questi piccoli pesci, il possessore di discus riuscirà sia ad ottenere un po’ più di movimento all’interno della vasca, sia a non turbare in maniera eccessiva la placida indole del suo ospite più importante.

01 marzo 2012
Sospensione delle attività redazionali e chiusura del forum.
27 agosto 2010
Aggiunti pulsanti di facebook.
14 maggio 2010
Pubblicato nuovo articolo: Alimentazione in cattività di Testudo hermanni - parte terza, di Fabrizio Fioravanti.
14 ottobre 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
12 aprile 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
05 febbraio 2009
Aggiunta nuova collaborazione: Cooperativa Biosphaera.
20 dicembre 2008
Pubblicato nuovo articolo: Biologia ed allevamento della formica Crematogaster scutellaris, di Serafino Teseo.
11 ottobre 2008
Riorganizzazione del forum.
23 giugno 2008
Riapertura del forum.
27 marzo 2008
Chiusura temporanea del forum.
13 marzo 2008
Pubblicato nuovo articolo: Miscellanea II, di Annalisa Plaitano.
27 febbraio 2008
Aggiornato lo staff.
Archivio news
Sito on-line da maggio 2007, versione 6.0 (BETA).
Sito scritto in php. Questo sito lavora con MySQL. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox 2.0. Sito ottimizzato per Internet Explorer 7.0.