Disclaimer
Scambio banner
Contattaci
Forum
Associazione
Il discus e la gatta
5 numeri pubblicati, 22 articoli nel database, 90 immagini in archivio. Sito in versione BETA. Problemi nella visualizzazione? Clicca qui.


Alimentazione in cattività di Testudo hermanni - parte prima
Testudo_(hermanni),_003,_001.jpg
Le testuggini, se ne hanno la possibilità, integreranno autonomamente la propria dieta; l'esemplare nella foto, è intento a nutrirsi di Dichondra repens. Dalla conformazione a piramide degli scudi sul carapace si nota inoltre che il soggetto è affetto da MOM. (Fabrizio Fioravanti)

Gli stati patologici (malattie metaboliche) correlabili ad inappropriate diete lipidiche sono:

  • steatite, con alterazioni degli accumuli di grasso nei tessuti;
  • vari effetti e sintomi quali obesità e presenza di masse grasse palpabili nella fossa inguinale ed ascellare;
  • itteri derivanti da danni a carico delle cellule del fegato;
  • epatite derivante da accumuli di grasso nel fegato;
  • iperparatiroidismo secondario nutrizionale (IPTSN), osteodistrofia fibrosa o malattia ossea metabolica (MOM) per la formazione di composti che rendono indisponibile il calcio.

Frazione glucidica dell’alimentazione

I carboidrati non strutturali sono costituenti degli alimenti che vanno perlopiù evitati nella dieta; infatti, in natura, la frutta costituisce una minima parte dell’alimentazione di Testudo hermanni, per non parlare di alimenti derivati dalla trasformazione dei cereali (come riso e sfarinati in generale) che vanno assolutamente scartati. La frutta in particolare, ma in generale il cibo morbido e soffice, può causare lo sviluppo del cosiddetto “becco di pappagallo”, ovvero il prolungamento abnorme verso il basso della ranfoteca.

Come per gli alimenti proteici, la grande energia corrisposta agli animali si manifesta con un rapido accrescimento a cui non fa seguito uno sviluppo normale della corazza (dovuto a carenze di calcio).

Tali glucidi danno luogo a fermentazioni nei tratti intestinali che provocano un’alterazione del pH e la produzione di sostanze metaboliche atipiche (alcoli e gas) con ripercussioni sulla flora intestinale, alterazioni digestive e infestazioni parassitarie.

La flora batterica metabolica benigna viene presto sostituita da una nuova popolazione tanto inutile quanto pericolosa (per es. Escherichia coli e/o Salmonella spp.). Si assiste inoltre a squilibri enzimatici ed alterazioni dei valori ematici.

Il processo digestivo si conclude prematuramente (anche in meno di ventiquattro ore) quando normalmente richiede tempi molto lunghi; le conseguenze patologiche principali a cui si può andare incontro con questa situazione sono:

  • gastroenteriti o diarrea che le Testudo provano istintivamente a contrastare ingerendo terriccio, sabbia o altri substrati, cosa che provoca gravi casi di costipazione (stipsi) e/o ostruzione intestinale;
  • parassitosi interne, come amebiasi e/o verminosi (queste ultime dovute perlopiù a nematodi). La presenza di parassiti aumenta in modo abnorme in condizioni di stress e debilitazioni, anche perché l’animale, in tali condizioni, ha difficoltà nell’espellerli.

L’assunzione regolare di cibi contenenti carboidrati strutturali (fibra grezza) è invece indispensabile; le fibre stimolano la motilità intestinale e mantengono in equilibrio la flora intestinale. Pertanto tali costituenti, abbondanti nella dieta naturale di Testudo hermanni, sono indispensabili per la prevenzione delle patologie sopra descritte; si ritiene che un corretto tenore in fibra si aggiri intorno all’8%. Tuttavia gli eccessi non sono positivi poiché le fibre presentano forte potere assorbente non consentendo un normale utilizzo delle vitamine e dei microelementi nonché dei macroelementi, dato che la digestione è resa breve dalla forte azione stimolante l’evacuazione intestinale.

01 marzo 2012
Sospensione delle attività redazionali e chiusura del forum.
27 agosto 2010
Aggiunti pulsanti di facebook.
14 maggio 2010
Pubblicato nuovo articolo: Alimentazione in cattività di Testudo hermanni - parte terza, di Fabrizio Fioravanti.
14 ottobre 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
12 aprile 2009
Aggiunto nuovo sito correlato.
05 febbraio 2009
Aggiunta nuova collaborazione: Cooperativa Biosphaera.
20 dicembre 2008
Pubblicato nuovo articolo: Biologia ed allevamento della formica Crematogaster scutellaris, di Serafino Teseo.
11 ottobre 2008
Riorganizzazione del forum.
23 giugno 2008
Riapertura del forum.
27 marzo 2008
Chiusura temporanea del forum.
13 marzo 2008
Pubblicato nuovo articolo: Miscellanea II, di Annalisa Plaitano.
27 febbraio 2008
Aggiornato lo staff.
Archivio news
Sito on-line da maggio 2007, versione 6.0 (BETA).
Sito scritto in php. Questo sito lavora con MySQL. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox 2.0. Sito ottimizzato per Internet Explorer 7.0.